800 196 832 Chiamaci ora Contattaci

Come migliorare ambiente di lavoro consigli e norme

Come migliorare l'ambiente di lavoro? Consigli e norme da rispettare

Le caratteristiche dell’ambiente di lavoro molto spesso vengono sottovalutate quando si pensa alla qualità della vita di una persona e al successo di un’azienda. Il luogo in cui si svolge un’attività professionale, ad esempio l’ufficio, può influenzare sia dal punto di vista mentale che fisico.

La cura del benessere è un elemento imprescindibile, perché va ad impattare sulla produttività e sull’immagine dell’azienda.

Ecco perché è importante capire come migliorare l’ambiente di lavoro.

Vediamo tre aspetti fondamentali:

  • Igiene
  • Sicurezza
  • Employee Experience

Un ambiente di lavoro igienizzato comunica positività

Basta immaginare di entrare in un ufficio con standard d’igiene non elevati, dove si ha il dubbio di venire in contatto con batteri e virus, per capire come un ambiente di lavoro non igienizzato a dovere possa incidere negativamente sulla salute e sullo stato mentale dei lavoratori.

Curare l’igiene e la pulizia degli spazi in cui convivono persone per molte ore al giorno è il primo passo per creare un’atmosfera positiva, collaborativa, rassicurante, che permetta a tutti di restare concentrati sulle proprie mansioni.

Un imprenditore deve mettere a disposizione dei propri collaboratori tutti gli strumenti necessari per curare l’igiene degli spazi comuni, dai più semplici e banali ai più avanzati, ad esempio:

  • Cestini per i rifiuti
  • Tappeti antipolvere
  • Dispenser con igienizzante
  • Dispenser e accessori per il bagno      
  • Purificatori d’aria

Allestire un ufficio con questi elementi aiuta a mantenere l’ordine e l’igiene personale anche dopo il passaggio degli addetti alle pulizie.

Il miglioramento delle performance aziendali passa dalla sicurezza

Un’impresa che voglia continuare a crescere costantemente, curando l’employee retention, deve necessariamente porre molta attenzione sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.

È opportuno ricordare il fenomeno della “great resignation”1, il grande numero di dimissioni registrato nella primavera 2021, innescato dalla pandemia e dalle condizioni lavorative non più in linea con le nuove aspettative dei lavoratori. La sicurezza e il benessere in azienda sono diventati punti cardine per trattenere i dipendenti e fidelizzarli.

Oltre all’igiene di cui abbiamo già parlato, per promuovere il miglioramento delle performance aziendali si può agire su ogni elemento che miri alla sicurezza reale o percepita dai dipendenti.

È fondamentale che tutti i lavoratori siano informati sulle metodologie e gli strumenti da utilizzare per ridurre i rischi per la propria salute e sicurezza, che negli ambienti siano presenti dotazioni di emergenza (ad esempio la cassetta del pronto soccorso), che sia effettuata una costante analisi dei pericoli e che vengano implementate ulteriori strategie per migliorare la sicurezza in caso di necessità.

Queste attività rappresentano la base dell’employee retention, ma per creare un forte legame tra azienda e dipendente e la fedeltà al brand, è necessario ripensare gli spazi di lavoro e introdurre una new workplace culture basata sull’esperienza del lavoratore.

Creare un ambiente di lavoro che migliori l’Employee Experience

Non è sufficiente avere un ufficio igienico e sicuro per rendere felici e ancora più produttivi i propri collaboratori. L’ambiente di lavoro deve essere pensato per coinvolgere ogni dipendente in un’esperienza appagante.

Una stanza perfetta dal punto di vista igienico e priva di ogni pericolo ma cupa e spoglia non è di certo un luogo confortevole. Questo è ancora più evidente dopo che i dipendenti hanno passato molto tempo in smartworking, quindi lavorando immersi nel comfort della propria casa.

Per migliorare l’Employee Experience occorre creare spazi in cui le persone provino sensazioni positive, che portino ad un aumento della motivazione e della produttività.

Tre elementi facilmente inseribili negli spazi lavorativi, capaci di migliorare immediatamente l’esperienza del dipendente, sono:

  • Piante. Il verde comunica serenità e aiuta a eliminare dall’aria sostanze nocive.
  • Diffusori di profumo. Lavorare in un luogo in cui si avvertono fragranze piacevoli rilassa e mette di buon umore.
  • Tappeti antifatica. Possono agevolare decisamente tutti coloro che svolgono il proprio lavoro stando in piedi per molte ore.

Il comfort dell’ambiente di lavoro deve essere curato nel dettaglio, non solo prestando attenzione agli elementi di arredo e alla luminosità ma pensando anche a quei piccoli dettagli che possono migliorare la workplace experience attraverso la vista, l'olfatto ed il tatto.

Un’azienda capace di curare il benessere dei dipendenti a 360°, secondo i principi del Wellbeing, attira figure professionali più coinvolte, aumenta il senso di appartenenza dei collaboratori verso l’azienda e migliora la propria brand reputation verso gli stakeholders.

Vuoi approfondire questo argomento?

Benessere e sicurezza

Servizi per migliorare il livello di wellbeing e sicurezza all'interno degli ambienti lavorativi

  • Soluzioni per aumentare e migliorare la percezione di clienti ed utenti di benessere e sicurezza.
  • Piante da interno, Cassette di primo soccorso e profumazioni per ambienti.
  • Servizio esclusivo e personalizzato. Scopri che cos'è il wellbeing aziendale e quali sono i vantaggi.
Scopri di più

Post suggeriti