800 196 832 Chiamaci ora Contattaci

Benessere sul posto di lavoro: Quanto incide la qualità dell’aria?

Il benessere sul posto di lavoro è un argomento sostanziale per un’impresa, perché da esso dipendono la salute dei dipendenti e le loro prestazioni lavorative.

Uno dei fattori che incide costantemente e, quindi, pesantemente sulla salubrità degli ambienti chiusi e sulla serenità dei lavoratori è la qualità dell’aria.

Ciò che si respira per almeno otto ore al giorno non può essere trascurato se si vuole creare un luogo di lavoro sicuro e produttivo.

Qualità dell’aria indoor e salute dei dipendenti

Non sono le percezioni personali a dire che la qualità dell’aria indoor influisce decisamente sulla salute fisica e mentale dei lavoratori, ma sono le ricerche a confermarlo.

Secondo un approfondito studio dal titolo “Economic, Environmental and Health implications of Enhanced Ventilation in Office Building”, migliorando la qualità dell’aria si conferiscono benefici significativi ai lavoratori.

È stabilito che in un ambiente in cui ci si prende cura dell’igiene dell’aria le persone riescono a svolgere meglio e più efficientemente il loro lavoro e a gestire le situazioni critiche.

È facile immaginare come sostare per lungo tempo in stanze con aria viziata o, addirittura, malsana crei stress psicologico e vere e proprie malattie. Al contrario, lavorare in ambienti con un’adeguata ventilazione o in cui sono stati installati sistemi di purificazione dell’aria trasmette alle persone un senso di benessere e sicurezza.

Oltre ai vantaggi per la salute, porre attenzione su questo aspetto si traduce anche in un aumento della produttività.

Come rendere un ambiente lavorativo più produttivo

La purificazione dell’aria incide sulla diminuzione delle assenze. Un posto di lavoro in cui l’aria non è veicolo di batteri, allergeni e virus riduce notevolmente la comparsa di disturbi che obbligano i dipendenti ad assentarsi per diversi giorni.

Questo semplice ragionamento fa capire come l’igiene dell’aria sia un elemento importante quando si mira a far evolvere l’azienda sia dal punto di vista del trattamento dei dipendenti, sia da quello dell’ottimizzazione della produzione.

Bisogna considerare anche che le assenze del personale possono far diminuire il volume del lavoro, ma lo stato psicofisico di un lavoratore influisce direttamente sulla qualità dell’attività che egli svolge.

Un impiegato che lavora in un ufficio in cui la qualità dell’aria è pessima avrà cali di concentrazione, sensazione di malessere, necessità di prendersi pause e, di conseguenza, le sue attività quotidiane subiranno gli effetti negativi della situazione in cui si trova.

L’installazione di un purificatore d’aria può risolvere tutti questi problemi e contribuire a creare un ambiente lavorativo confortevole, igienico, stimolante dal punto di vista cerebrale e, in definitiva, più produttivo.

Prima di scegliere la soluzione ideale è importante sapere come valutare la qualità dell’aria indoor. Per approfondire l'argomento scarica gratuitamente l'ebook "Qualità dell'aria Indoor: Quali sono i parametri di valutazione" .

Igiene e purificazione dell'aria

Initial offre un servizio completo per garantire una corretta gestione della qualità dell'aria, all'interno di ambienti e spazi condivisi.

  • Soluzioni per ridurre la presenza di agenti patogeni e COV
  • Ampia gamma di dispositivi mobili o a muro
  • Servizio di mautenzione regolare dei filtri per ambienti più sicuri
Scopri di più

Post suggeriti