Purificazione aria covid

Purificazione dell'aria

Contattaci al 800196832  o scrivi qui per maggiori informazioni

Purificazione dell'aria

La purificazione dell’aria negli ambienti indoor e condivisi è sempre stato uno degli elementi fondamentali per garantire la sicurezza delle persone.
Oggi più che mai siamo consapevoli della correlazione esistente tra salute e aria che respiriamo, e durante l’anno appena passato, a causa della diffusione della pandemia, questo aspetto è diventato sempre più rilevante.

Per questo, imprese, scuole, strutture sanitarie e non solo, sono impegnate a prendere maggiori precauzioni che possano aiutare a controllare la qualità dell’aria interna, per garantire l’igienizzazione dei propri ambienti, e ridurre l'assenteismo del personale.

Secondo uno studio dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il 50% delle persone è colpito da patologie legate all’inquinamento atmosferico indoor e il 68% di tutte le malattie è correlato proprio alla scarsa qualità dell’aria. È quindi necessario garantire una gestione corretta per aumentare il benessere all’interno di spazi condivisi, ed è fondamentale che le aziende adottino una visione a lungo termine dell’igiene, anche dell'aria, affidandosi agli specialisti del settore.

Scopri il nuovo VIRUSKILLER ™

Germi negli ambienti indoor: Come scegliere il purificatore d’aria più adatto?

L’aria che respiriamo contiene una serie di sostanze chimiche, gas e agenti biologici, come formaldeide, benzene e altri COV (Composti organici volatili) emessi da prodotti per la pulizia, solventi, mobili laminati, stampanti, vernici, prodotti per l’igiene personale, che possono influire sulla nostra salute, sul nostro senso di benessere e sulla percezione che l’ambiente in cui ci troviamo sia confortevole o meno.

Le particelle nocive presenti negli ambienti indoor includono:

  • Batteri e virus
  • Spore di muffe
  • Allergeni come polline, acari della polvere e peli di animali domestici che aggravano i sintomi dell’asma
  • Altre particelle allergeniche provenienti da animali come scarafaggi, cimici da letto, roditori e volatili

Gli Esperti dell'igiene dell'aria Initial consigliano di considerare i tre elementi di seguito indicati per la ricerca di un buon purificatore d'aria affinchè sia efficiente:

  • 1. Filtro ad alta performance:

    È importante che i filtri di un purificatore d'aria siano ad alta performance, questo vuol dire che devono essere in grado di eliminare oltre il 99% dei batteri, virus e sostanze nocive presenti nell'aria. Scopri il purificatore d'aria InspireAir 72 che è in grado di eliminare il 99,95% di batteri e virus, grazie all'azione del filtro HEPA 13 (High-efficiency Particulate Air Filters). Questa tipologia di filtro HEPA 13, si comporta come una vera e propria trappola che aiuta a prevenire l’accumulo di particelle nocive nell’aria e il loro conseguente depositarsi su tutte le superfici.

  • 2. Tasso di emissione di aria pulita (CADR - Clean Air Delivery Rate):

    Il CADR misura la performance di un purificatore d'aria, ovvero la sua capacità ed efficacia nel rimuovere la concentrazione di particelle inquinanti di una certa dimensione in base alle dimensioni della stanza. Maggiore è il valore del CADR e maggiore è la capacità del dispositivo nel rimuovere gli inquinanti. InspireAir 72 grazie al suo elevato tasso di emissione di aria pulita pari a 615.6 m3/h crea un ambiente più sano e sicuro rispetto agli altri purificatori d’aria che hanno mediamente un CADR di 330 m3/h.

  • 3. Monitoraggio costante del livello di Qualità dell’Aria (IAQ - Indoor Air Quality):

    È importante favorire purificatori d'aria con monitoraggio costante della qualità dell’aria, display intelligenti e i dispositivi portatili in modo da poterli collocare dove necessario nell'edificio in base alle esigenze.
    I dispositivi come InspireAir 72, con display visibili e a disposizione di tutti, dimostrano ai dipendenti che l’azienda si sta preoccupando della loro salute e consente di rassicurare ulteriormente gli utenti sulla sicurezza dell’ambiente in cui lavorano o sono ospiti.

Trattandosi si argomenti tecnici consigliamo di scaricare il whitepaper sulla purificazione dell'aria dove troverai maggiori informazioni su:

  • agenti patogeni presenti nell'aria degli spazi interni;
  • l'impatto dell'inquinamento sulla salute respiratoria;
  • l'importanza della filtrazione dell'aria come parte di una strategia igienica nel lungo termine;
  • le caratteristiche fondamentali di un purificatore d'aria.

Il nostro dispositivo portatile per la purificazione dell'aria, è la giusta soluzione per controllare la qualità dell'aria e creare un ambiente più sicuro e produttivo per la tua azienda.
Scopri il purificatore d'aria InspireAir 72 con filtro HEPA 13 e la promozione dedicata >

L'importanza del servizio Initial: sostituzione e manutenzione dei filtri

Perchè oltre ad un dispositivo per la purificazione ti serve un servizio per gestirlo?

Secondo l'International WELL Buildings Institute, la manutenzione dei filtri è "fondamentale" per garantire un'adeguata filtrazione dell'aria. Una cattiva manutenzione dei filtri, e quindi una scarsa qualità dell’aria interna (IAQ – Indoor Air Quality) è stata associata a sintomi quali irritazione agli occhi, naso e gola, mal di testa, emicrania, nausea, stanchezza e vertigini.

La manutenzione regolare dei purificatori d’aria portatili e dei relativi filtri, deve avvenire regolarmente ed in modo programmato. La sostituzione dei filtri viene effettuata dai nostri Esperti dell’igiene dell’aria, qualificati, formati e dotati di tutti i DPI necessari per svolgere l’operazione in sicurezza, attraverso un servizio programmato in base alle esigenze specifiche di ogni cliente.